‘Mangiabandiere’ dei Nobraino scuote il Primo Maggio 2012




I Nobraino arrivano per la prima volta sul Palco del Primo Maggio con un’esibizione energica ed originale che in poche ore spopola sul web. L’esibizione della band va subito online sulla prima pagina di Repubblica.it raggiungendo in meno di 24 ore quasi 40.000 visualizzazioni per poi essere ripresa da Vincenzo Mollica sul Tg1, Blob e da tutto il popolo della rete. 





A detta di molti lo show dei Nobraino sarà ricordato oltre che per la performance nella performance dei Nobraino in scafandro bianco anche per il messaggio pacifista lanciato attraverso la canzone ‘Mangiabandiere’, terzo pezzo in scaletta (Record del Mondo, Tradimentunz e Bifolco gli altri).




‘Mangiabandiere’, presente nel loro ultimo album Disco D’Oro, è un brano che si avvale di una retorica nazionalista e guerrafondaia ma che nel suo svolgersi rivela l’intenzione di biasimo verso una certa politica. Nelle intenzioni della band il contenuto della canzone è stato reso ancora più vivo dalla rasatura in diretta di Lorenzo Kruger, voce della band che con la divisa militare e il saluto finale voleva intendere la chiamata alle armi per il giovane ignoto.

Nelle parole di Ernesto Assante sul suo Blog di Repubblica.it: “Ne ho viste tante in vita mia, ma la rasatura in diretta del cantante dei Nobraino è un “colpo di teatro” notevole. Irripetibile se non dopo molti mesi, quindi unico. Devo dire la verità, è assai difficile che in Italia qualcuno sappia offrire degli show con qualche idea, e obbiettivamente i breve set dei Nobraino è originale e merita attenzione e interesse."

Il video con l’esibizione completa www.youtube.com/watch?v=ezDWiLAjXT0


Testo Mangiabandiere

Schiacciavigliacchi, mangia bandiere
voi combattenti, voi vincitori
siete i più grandi, siete i migliori
di questa razza che non ha pari
andate e colpite, non ritornate senza lo scalpo del vostro nemico
mai siate sazi di sangue e vittorie
voi siete il sole di tutti i cieli
andate a lottare, andate a morire
voi difendete la pace e l'amore
tra le granate, gli scoppi e gli spari
brillerà l'oro nei vostri cuori
giovani e forti, faro e speranza
fate la guerra, ma con coscienza
e nella foto fate un sorriso che rassicuri le vostre madri
andate a lottare, andate a morire
e nel lenzuolo d'un tricolore
tornate avvolti dentro alle bare
dentro ad un bel titolo del giornale
Poi su una targa di finto granito
il vostro nome verrà immortalato
per una piazza o per un viale di un brutto quartiere residenziale
Forza e coraggio, boia chi molla
ci armiamo e partite, gioisca la folla
che paga gli aerei per legger la storia
finiti i soldi vi pagherà in gloria


Biografia

Conosciuti per i live adrenalinici e fuori dagli schemi, i Nobraino sommano a una sana dose di fisicità che il palcoscenico fa fatica a contenere, un’uguale quantità di cinico rock d’autore. Deformazioni sarcastiche inscatolate in una sghemba lirica contemporanea sono il loro marchio di fabbrica.  Con l'uscita di “No Usa! No UK!” nell'aprile del 2010, grazie anche a un fitto passaparola e ai tanti concerti, i quattro si sono guadagnati il titolo di band rivelazione del panorama indipendente  italiano.

La band, un classico quartetto rock, ha da quest'anno promosso il proprio trombettista turnista al grado di "Aspirante Nobraino". Quest'ultimo infatti, dopo diversi mesi di collaborazione, ha espresso il desiderio di entrare a far parte del gruppo il quale, approvata la richiesta ha avviato l'iter che nel giro di qualche anno dovrebbe portare il trombettista a diventare un Nobraino a tutti gli effetti. Insomma al momento quattro di nome ma cinque di fatto, l'ennesima anomalia nella storia di questa formazione.

La storia discografica dei Nobraino conta quattro dischi. Il 2006 è l’anno del primo album ufficiale "The best of Nobraino", nel 2007 un live di pezzi inediti "Live al Vidia Club”, nel 2008 l’incontro con MArteLive che li porterà a firmare, nello stesso anno, un contratto di management e produzione discografica con l’allora neonata etichetta MArteLabel. Da qui nel 2010 l’uscita dell'album "No USA! No UK! Nobraino", con la direzione artistica di Giorgio Canali. Nel marzo 2012 esce il “ Disco d’Oro” prodotto nuovamente da MArteLabel e registrato con Manuele “MaxStirner” Fusaroli.

Negli anni i Nobraino hanno accumulato premi importanti come il DemoRai, il Sele D'oro, e tanti successi culminati con le apparizioni televisive nel salotto televisivo di Serena DandiniParla con me su Rai Tre. Nel 2010 il brano L’onesta monarchia di Luigi Filippo viene incluso nella compilation della “Leva cantautorale degli anni Zero”.  Nel settembre 2011 si sono aggiudicati al Supersound di Faenza il premio speciale MEI “Miglior Tour dell’anno”, insieme al Premio XL La Repubblica “Nuova Musica Italiana”. Nel novembre 2011 i Nobraino si sono esibiti al Teatro Ariston di Sanremo ospiti del Premio Tenco 2011.
                                                                 


Commenti