Dragonfall - La compilation autunnale di David Drago‏


Le foglie appese ai tuoi capelli, per citare Colapesce, stavolta le immaginiamo ad arrossare l'autunno delle colline toscane: perchè fra le 12 tracce della Dragonfall 2012 di Toscana ce n'è un bel po', e ci sono anche esordi maturi e succose anteprime.

Musica italiana fresca di stagione, da gustare mano nella mano ricoperti dalle foglie, come suggerisce la bellissima copertina illustrata da Andrea Massara, oppure ostinati a mettere vasi di fiori sui rami che si spogliano, come da controcopertina disegnata dall'artista calabrese che ormai firma tutte le cover delle compilation di David Drago

Quella dell'autunno 2012 apre orgogliosa con una bella anteprima: “Thorn” dei Rio Mezzanino è il brano sensual-pop che anticipa il secondo full length della band fiorentina, in uscita nella seconda metà di ottobre e intitolato “Love is a radio”. Altra anteprima stilosa è “Meds”. brano dei potenti Twoas4, toscani anche loro, che escono il 28 settembre con l'album d'esordio “Audrey in pain english”, artisticamente prodotto da Paolo Mauri. Ma la Toscana, terra generosa per l'indie italiano, segna un altro bel colpo con un'esordio mozzafiato come quello dei fiorentini The Regal, presenti nella Dragonfall 2012 con “The calling of loneliness”, brano d'apertura del loro album “The regal”, targato A buzz supreme. 

Toscani di Grosseto sono gli Abiku, che dopo l'esordio coi fiocchi dello scorso anno (“Technicolor”) regalano all'autunno 2012 un brano dal titolo “Bocciòlo” che conferma la loro impeccabile bravura. E di toscano c'è anche un artista che non ha più bisogno di presentazioni: è l'ex Mariposa Alessandro Fiori, al suo secondo album solista (“Questo dolce museo” uscito per Urtovox a metà settembre) da cui è tratto il brano“Via da Industria”. Uscendo dalla Toscana, la conferma dell'anno si chiama Gabriel Sternberg, polistrumentista lombardo finalmente tornato con un album davvero da brividi, “Phantomschmerz”, da cui è tratta “All we want”.

 Dall'ep d'esordio dei romani Kutso, taglienti e insolenti ma soprattuto colmi d'ironia, ecco la trascinante “Aiutatemi”, spettacolare inno-denuncia dell'indolente e disilluso disimpegno versione 2012. Nel segno d un'eccezionale sweet-folk è l'esordio dei Montgomery, (progetto di Duccio Simbeni-Canadians) con l'ep omonimo uscito per DiNotte records e da cui è tratta “Mirage No.2”, brano che nella Dragonfall apre la strada alle intime riflessioni d'autunno che proseguono con Il silenzio del mare, altro esordio magnifico in terra di Toscana, con l'album “Il primo giorno” (Red Cat records): dolcissimi valzer come nel brano qui incluso che porta il nome della band, e un'attitudine jazz blues che incanta. Ancora un bellissimo esordio impreziosisce la Dragonfall 2012, ed è quello degli spezzini June Miller: “Howard”, dream-rock del migliore, è tratto dall'ottimo album “I coudn't be with you even if I wanted”, uscito proprio a inizio autunno per OuZeL records. 

E all'autunno, al mese di ottobre, si richiama il brano dei romani Mug (acronimo di Medium Under Groove), una meraviglia strumentale tratta dall'album “Lost transmission” (La Grande Onda/Malatempora), altro esordio di gran classe. Chiude la Dragonfall 2012 un piacevolissimo “Colpo di scena”, ovvero la trasformazione di Foggy degli Hank! in Huliganz, ironico e scanzonato progetto solista a cui il nostro ha avuto tempo di lavorare nonostante il tour impegnativo con Nicolò Carnesi e ora sfociato in un album che, uscito a inizio settembre, fa più allegre perfino le foglie morte.

Tracklist:
1. Rio Mezzanino - Thorn 2. Gabriel Sternberg - All we want 3. The Regal - The calling of loneliness 4. Abiku - Bocciòlo 5. Alessandro Fiori - Via da industria 6. Kutso - Aiutatemi 7. Montgomery - Mirage No.2 8. Il Silenzio del Mare - Il Silenzio del Mare 9. June Miller - Howard 10. Mug - 3 Ottobre 11. Twoas4 - Meds 12. Huliganz - Colpo di scena


Commenti