Maria Costa ospite del Laboratorio Siciliano di Teatro e Scrittura Orale





Martedi 23 aprile 2013 nell’ambito della programmazione didattica del Laboratorio Siciliano di Teatro e Scrittura Orale tenuto da Gaspare Balsamo, verrà proposto un doppio appuntamento con la poetessa siciliana Maria Costa.

ore 18,00 Lectio Magistralis di Maria Costa
presso Il Ballatoio di Catania (via del Plebiscito 245)


ore 21,00 Maria Costa in una conversazione con Gaspare Balsamo
presso la Bottega Cartura di Catania (via Passo di  Aci 9)

L’incontro eccezionale con Maria Costa rappresenta per tutti un’occasione straordinaria di  arricchimento culturale a forte matrice siciliana e mediterranea. Maria Costa, nata a Messina nel 1926, è Patrimonio Unesco e dichiarata “Tesoro Umano Vivente” dalla Regione Siciliana.

La potenza umana, la qualità artistica e il valore della memoria orale che la poetessa siciliana possiede, rappresentano un valore culturale di grande spessore di cui è doveroso darne testimonianza.

La sua poesia e i suoi racconti creeranno un flusso coinvolgente e continuo di vita e arte. L’autore e attore trapanese Gaspare Balsamo introdurrà la poetessa e ne solleciterà le immense capacità espressive e narrative tipiche della sua lirica popolare e dei suoi cunti orali.

Entrambi gli incontri rientrano nella programmazione didattica del Laboratorio che prevede un’ospite mensile nelle 12 lezioni tenute tutti i martedì da Aprile a Giugno 2013.


Il Laboratorio nelle parole di Donatella Franciosi, pm del progetto:
“Un laboratorio siciliano di teatro siciliano e di scrittura orale. Perché nell’arco delle 12 lezioni non solo scopriremo i codici espressivi artistici della produzione teatrale, letteraria e poetica Siciliana, ma cercheremo di riscoprire in ognuno dei partecipanti la propria identità siciliana (sia essa acquisita, di appartenenza o di passaggio.)”

L’identità come resistenza alla pressione globalizzante, come abilità di dare risposte personali all’ambiente - in questo senso leggi identità come responsabilità-  identità come confronto con il tempo e con lo spazio.

 

Il teatro è uno degli strumenti più interessanti per conoscere noi stessi e la realtà… La cosa che più dovrebbe interessarci è la conoscenza e le strade da percorrere in questo senso sono numerose. Il teatro, ma l’arte più in generale, è un percorso straordinario di conoscenza”



La disponibilità di posti per i due appuntamenti è limitata, si raccomanda di prenotare ai seguenti numeri:


Donatella Franciosi 3381615590 – produzionepovera@gmail.com
Paolo Consoli 3888411704 – pconsoli@lapisnet.it

Commenti