Marco Rò - A Un Passo da Qui (Romabbella Records, 2017)





di Sisco Montalto - A Un Passo da Qui è il nuovo disco di Marco Rò, uscito lo scorso settembre. Il lavoro è nato da una particolare collaborazione con la giornalista Laura Tangherini ed è ispirato al dramma dei profughi siriani, tema caro alla giornalista da sempre sensibile alle questioni del Medio Oriente.

In realtà, poi, Marco Rò parte dalla Siria per intraprendere un viaggio ideale tra Gran Bretagna e Russia e approfittando per riflettere, più in generale, su altri aspetti della società e dell’esistenza. 
A Un Passo da Qui ha quindi, sin dalla propria origine, una esigenza di sostanza e spessore che derivano indubbiamente dai temi forti trattati. Andando poi ad ascoltare l'album si avverte però subito una netta separazione tra la consistenza dei messaggi e la musica di Rò e complessivamente all'approccio dello stesso. 

A Un Passo da Qui così risulta un disco abbastanza leggero, se vogliamo anche classico. Una attitudine pop marcatamente nostrana che viene solo sporcata in vari momenti da pennellate blues e soft rock. Anche il modo di cantare di Marco Rò rimane nel solco della tradizione e non dà quel peso che i testi meriterebbero perché, benché semplici e immediati, toccano argomenti non scontati e riescono a farlo bene, con consapevolezza. 

Sono le atmosfere non appropriate e forse la produzione a non creare quel pathos che un disco dal background importante come A Un Passo da Qui dovrebbe avere. Almeno nella concezione del sottoscritto. Perché poi è anche vero che parlare di argomenti importanti con la leggerezza che traspare dal disco di Marco Rò può anche permettere di raggiungere più facilmente chi è attento solamente alle hit, tralasciando i contenuti. 
Se facciamo nostra questa seconda interpretazione A Un Passo da Qui è un disco convincente, con buoni pezzi anche dalla melodia accattivante. Vedi Mosca Mon Amour.




♫♫♫♫♫♫♫♫♫♫









Commenti